Cosa rende gli insetti così emozionanti? Te lo spieghiamo…

112

Lúa e Diego, i nostri protagonisti, hanno un debole per gli insetti. Nell’erba fitta del giardino scoprono un luogo, in cui vivono piccole specie del mondo animale, nascoste tra arbusti, fiori e felci. Ma cosa rende gli insetti così emozionanti?

Gli insetti sono creature che si adattano facilmente a qualsiasi ambiente; per esempio, possono vivere nel deserto, in foreste colpite da abbondanti piogge e perfino in aree innevate. Inoltre, essendo piccoli, possono costruirsi una “casa” in qualsiasi angolino e nutrirsi di piccole quantità di cibo. Così, possono vivere sulla terra o nell’aria.

Sentendo queste parole, qualcuno potrebbe lasciarsi scappare un… “bleah!” Potrebbe perfino storcere il naso e avvertire una sensazione di prurito o di paura. I nostri protagonisti, però, la pensano diversamente. In un mondo in cui tutto è particolarmente grande, loro adorano scoprire questi piccoli essere viventi. Ma come sono realmente gli insetti?

Caratteristiche di un insetto

Gli insetti sono invertebrati, ovvero privi di colonna vertebrale, a differenza di mammiferi, pesci, uccelli e rettili. Inoltre, la maggior parte degli insetti è provvista di ali, antenne e grandi occhi. Un’altra caratteristica importante consiste nel fatto che hanno sei zampe.

Quindi, i ragni non sono considerati insetti, dal momento che hanno otto zampe. Altri animali, che non possiamo definire “insetti”, sono gli scorpioni, i vermi, le cocciniglie e le lumache. Sapevi che attualmente le specie d’insetti conosciute sono oltre 1 milione?

Parti di un insetto

  • Esoscheletro. Il corpo degli insetti è protetto da un guscio: si tratta dell’esoscheletro, costituito da una sostanza chiamata chitina, dura e presente nella loro schiena, nelle zampe, negli occhi, nelle antenne e perfino nella gola.
  • Zampe. Tutti gli insetti hanno tre paia di zampe, per un totale di sei. Dal momento che sono articolate, gli insetti possono camminare, correre e saltare.
  • Ali. Numerosi insetti sono provvisti di ali: alcuni le hanno distese al di fuori dall’esoscheletro, come le farfalle; altri, tra cui gli scarabei, possono ripiegarle sulla schiena per proteggerle.
  • Antenne. Le antenne non sono tutte uguali: alcune sono lunghe e strette, come quelle dei grilli; altre sono piccole e pelose, come quelle delle mosche.
  • Occhi. Gli occhi degli insetti sono davvero interessanti, dal momento che ciascuno è composto da centinaia di piccolissimi occhi che gli consentono di avvertire qualsiasi movimento intorno a loro e fuggire, in caso di pericolo.

Dopo avere scoperto le caratteristiche degli insetti, sappiamo che le farfalle, le libellule, gli scarabei, le mosche e i grilli fanno parte di questa categoria. Quali altri insetti conosci? Raccontacelo!

boboliland

Discovery magazine

Close
Copyright© Star Textil 2020
Close